Tu, come il sole

Paolo Borsellino, presso il Tribunale di Palermo.

Paolo Borsellino, presso il Tribunale di Palermo.

Ho molta fede in te, mi sembra
che saprei aspettare la tua voce
in silenzio, per secoli
di oscurità.
Tu sai tutti i segreti,
come il sole:
potresti far fiorire
i gerani e la zàgara selvaggia
sul fondo delle cave
di pietra, delle prigioni
leggendarie.

Confidare, Antonia Pozzi.

hands

'Patti Smith's hands', foto di Fabio Torre.

‘Patti Smith’s hands’, foto di Fabio Torre.

L’unica cosa su cui si può contare è il mutamento.

Patti Smith, Il tessitore di sogni.

Poiché c’è forza

 Robert Mapplethorpe, Calla Lily (Selenium) , 1988.

Robert Mapplethorpe, Calla Lily (Selenium) , 1988.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Poiché c’è forza
nel nero più nero

una padronanza assoluta
l’esplosione di una calla
trombe
grazia corporea
c’è una mano ferma
che allaccia stringhe di bambino
e il volto del coraggio
nascosto da  un velo inviolato
c’è una mano ferma
provetta nella trama dei cieli
che si annerano
là dove i cuori puri
si fanno parenti.

Poesia in memoria, Patti Smith.

Amore amore

Francesca Morvillo, Giovanni Falcone.

Francesca Morvillo, Giovanni Falcone.

Un amico d’infanzia, dopo questa canzone mi ha detto che “È bellissima, un incubo riuscito! Ma dimmi…sogni spesso le cose che hai scritto oppure le hai inventate solo per scandalizzarmi?”.

Amore amore… naviga via, devo ancora svegliarmi…

(Cercando un altro Egitto, Francesco De Gregori)

Rinnovata devozione

Oliver Ray - Patti Smith, 1997.

Oliver Ray – Patti Smith, 1997.

Dopo aver lasciato la Ventitreesima, mi ritrovai in un limbo. Mia sorella Linda mi procurò un lavoro part-time alla libreria Strand. Comprai cataste di libri che tuttavia non lessi. Attaccai fogli alle pareti con il nastro adesivo ma non disegnai. Infilai la chitarra sotto il letto. Di notte, da sola, mi mettevo seduta e aspettavo. Per l’ennesima volta mi ritrovai a meditare su ciò che avrei dovuto fare per realizzare qualcosa di meritevole. Le uniche cose che mi venivano in mente mi parevano irrispettose o irrilevanti.

Il primo dell’anno accesi una candela per Roberto Clemente, il giocatore di baseball preferito di mio fratello; era morto durante una missione umanitaria, mentre portava aiuti in Nicaragua in seguito ad un terribile terremoto. Mi rimproverai per l’apatia e l’autocommiserazione di cui stavo dando prova, e promisi rinnovata devozione al mio lavoro.

Patti Smith, Just Kids. 

…Ma invece dopo la nascita capisco il contrario (ovvero…”Nutro mia figlia”)

1_2KaVHkS0_FEVwiwBsRwaLA

Nutro mia figlia è un testo bellissimo.
Uno di quei testi che leggere è come viaggiare. Un viaggio a velocità folle tra le viscere, il sangue, il corpo, l’utero, lo sguardo, il latte di una madre.
E’ come uno scrigno, dal quale ciascuno può estrarre la sua moneta d’oro e sentirsi il re o la regina del più fantastico dei regni: il proprio corpo!
Di seguito trovate un “frammento” del testo e il link attraverso il quale potrete leggere il brano per intero (prendete fiato prima!).
Da, qui, invece, accedete all’intero progetto dal quale il brano è estrapolato. Lo ridico, è bellissimo!

 

Nascita terremoto e tempesta 
nascita non ce la faccio
madonnuzza incastonata sul muro alla mia sinistra
coraggiosa compagna santa e madre madre e santa
ti cerco a tentoni nel cuore alla mia sinistra
mi afferro a questo nostro cuore come ad un albero
e chiedo aiuto alle donne vive nel mio cuore
impasto i loro nomi fra lingua e palato
dietro gli occhi trovo la parola antica
aiuto
ho paura
non mi lasciate
fatemi vita
fatemi spazio e silenzio
fatemi luce
Continua…

View story at Medium.com

Abuna

Paolo Dall'Oglio a Mar Musa, Siria.

Paolo Dall’Oglio a Mar Musa, Siria.

Dovete avere una grande fiducia nella vostra capacità di visione, un’enorme fiducia nel vostro desiderio.

Paolo Dall’Oglio.

Questa era la prova

Sam Shapard e Patti Smith, 1976

Sam Shapard e Patti Smith, 1976

Cantai alla notte. I piccioncini primaverili mi risposero e mi resero forte. Forte abbastanza da vincere. Riuscii a guadagnare la spiaggia, corsi dritto nell’oceano fino alla vita e mi fermai. L’acqua gelata mi riportò in me. Questa era la prova. Andare dritto avanti e non tornare più indietro né girarsi. Rimasi così fino alla mattina cantando la mia canzone.

– “La prova del demone” da La Luna del Falco, Sam Shepard

Il 27 luglio dello scorso anno moriva Sam Shapard. Sam è stato fidanzato con Patti Smith e per tutta la vita sono rimasti amici. Una volta Sam le regalò una copia del suo primo esperimento di narrativa e poesia, La Luna del Falco e le scrisse: “Se perdi la brama, sei pazza”.

Per tenere vive le cose belle che accadono tra gli esseri umani. Come si può.

Un filo di paura

Giovanni Falcone

Giovanni Falcone

Dove fiorisce il rosmarino c’è una fontana scura
dove cammina il mio destino c’è un filo di paura
qual è la direzione nessuno me lo imparò
qual è il mio vero nome ancora non lo so.

da “Canto del servo pastore” di Fabrizio De Andrè

Su una nuvola

(foto di Carlo Columba)

(foto di Carlo Columba)

Più tardi, dopo il bagno, mia madre mi pettinava i capelli e mi rimboccava le coperte mentre dicevo le preghiere. Aspettavo che il silenzio calasse su ogni cosa. Quindi mi alzavo, salivo su una sedia, scostavo il tessuto che copriva la mia finestra e continuavo le orazioni, divagando per rendere onore al mio dio. […]
Da giovani, sopraffatti dalla sensazione di provenire da un altro luogo, scrutiamo, sondiamo l’interno e ne usciamo stranieri, indiani, o arriviamo, più spesso, su una nuvola. Una razza di abitanti delle nuvole. Questi sono i nostri pensieri giovani.

da “I tessitori di sogni”, Patti Smith